Fibromatosi uterina

Perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma

Specializzazioni correlate

Ha la forma di un imbuto rovesciato ed è formato da due parti principali: il corpo, che costituisce la parte superiore, più larga, e il collo o cervice, in diretto collegamento con la vagina, che costituisce la parte inferiore. Ciascuna di queste due porzioni è formata da diversi tipi di tessuto, con cellule deputate a svolgere funzioni diverse.

Il corpo uterino è formato da uno strato di rivestimento interno, chiamato endometrio, costituito da cellule note come epiteliali e ghiandolari, e da uno strato più spesso, di rivestimento esterno, chiamato miometrio, formato da cellule muscolari.

Nel fibroma uterino, la struttura dell'utero è alterata e le cellule fibrose sono più abbondanti rispetto a quelle muscolari. In età fertile, il tumore uterino tende ad espandersi, poiché questo periodo coincide con la massima secrezione estrogenica da parte dell' ovaio. Non a caso, la pillola anticoncezionale terapia estrogeno - progestinica potrebbe inibire l'insorgenza - o la crescita - del fibroma uterino.

Quanto è diffuso I tumori dell'endometrio rappresentano la quasi totalità dei tumori che colpiscono il corpo dell'utero, e si collocano al quinto posto per frequenza tra i tumori più diagnosticati nelle donne 5 per cento di tutte le diagnosi di tumore nel sesso femminile con circa 8.

Sono tumori che colpiscono soprattutto le donne in età adulta dopo la menopausa, con un picco di incidenza superati i 50 anni di età.

perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma

Chi è a rischio Per quanto riguarda il tumore dell'endometrio, sono stati identificati diversi fattori di rischio. Gli estrogeni sembrano essere la causa principale dei tumori endometriali.

perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma

Tipologie Quasi tutti i tumori del corpo dell'utero hanno origine dalle cellule dell'endometrio e sono chiamati adenocarcinomi endometriali in quanto interessano sia le cellule epiteliali sia le ghiandole che costituiscono questo tessuto. Quando invece il tumore origina dalle cellule dello strato muscolare o connettivo dell'utero si parla di sarcomi uterini. Per quanto riguarda gli adenocarcinomi, ne esistono di diversi tipi e la maggior parte di essi 80 per cento è rappresentata dai cosiddetti adenocarcinomi endometrioidi.

perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma

I sarcomi uterini, invece, possono essere suddivisi in due grandi categorie che racchiudono la maggior parte dei casi: i sarcomi endometriali stromali, che sono piuttosto rari e si sviluppano dal tessuto connettivo di supporto dell'endometrio, e i leiomiosarcomi uterini, che si sviluppano nello strato muscolare detto miometrio. Sintomi La maggior parte dei tumori dell'endometrio 90 per cento si manifesta con sanguinamento vaginale anomalo, per esempio dopo la menopausa o in un momento diverso rispetto a quanto previsto con il flusso mestruale normale nelle donne in età fertile.

Fibromi uterini, perché non vanno sottovalutati

Altri sintomi, tipici soprattutto delle fasi più avanzate, includono perdite vaginali anomale maleodoranti, dolori nella zona pelvica o nella zona lombare e perdita di peso non legata a una dieta dimagrante. Prevenzione Non esistono strategie specifiche per la prevenzione del tumore dell'endometrio, ma ci sono alcuni piccoli accorgimenti che possono aiutare a ridurre il rischio.

  1. I fibromi vengono distinti in: Sottomucosi, qualora si collochino nella mucosa uterina endometriointeressando quindi la cavità; intramurali, qualora si repertino nella compagine del tessuto muscolare dell'utero; sottosierosi qualora alterino il profilo del viscere.
  2. Tipo c perdita di grasso
  3. Possono ridurre le dimensioni e il sanguinamento del fibroma.
  4. Mag perdere peso

L'alimentazione e le terapie ormonali, per esempio, hanno un ruolo importante ed è per questo utile alla prevenzione seguire una dieta sana e ricca di fibre, mantenere il peso corporeo nella norma, svolgere regolare attività fisica e, nel caso di necessità di utilizzo di una terapia ormonale sostitutiva, valutare assieme al ginecologo rischi e benefici, scegliendo il trattamento più adeguato alle proprie esigenze. Diagnosi Come per tutti i tumori, anche per il tumore dell'utero la diagnosi precoce è fondamentale.

Un problema molto diffuso

Il tumore dell'endometrio e i sarcomi dell'utero possono essere suddivisi in quattro stadi: Stadio I: il tumore è limitato al corpo dell'utero e non ha invaso perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma, linfonodi o altri siti a distanza. Stadio II: il tumore ha invaso la cervice, ma non aree al di fuori dell'utero.

perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma

Nel caso in cui la malattia si trovi a uno stadio più avanzato, la paziente sarà sottoposta a un intervento più demolitivo, come l'isterectomia radicale, che prevede anche l'asportazione dei tessuti che si trovano attorno all'utero e della parte superiore della vagina adiacente alla cervice. L'isterectomia è un intervento che implica la perdita della fertilità dal momento che senza l'utero è impossibile portare a termine una gravidanza.

Quando va tolto un fibroma all'utero? Quali conseguenze ha l'intervento? Dopo si possono ancora avere figli?

Nel caso di rimozione delle ovaie, inoltre, le donne ancora in età fertile andranno incontro anche a menopausa anticipata, con tutti i sintomi caratteristici quali vampate e sudorazioni notturne. Qualora si confermasse lo stadio precoce di malattia e non ci siano importanti fattori di rischio, come avviene nella maggior parte dei casi, la paziente sarà sottoposta a controlli inizialmente trimestrali, poi semestrali e in seguito annuali.

La radioterapia è una tecnica che si basa sulla somministrazione di raggi ad alta energia in grado di attaccare le cellule tumorali.

Ne esistono due tipi principali: la radioterapia a fasci esterni, nella quale la radiazione arriva da 2 settimane bruciano il grasso della pancia fonte posta all'esterno della paziente, e quella interna o brachiterapia, che si basa invece sull'introduzione per via vaginale di piccoli "semini" radioattivi che rilasciano radiazioni dall'interno. In alcuni casi istotipi più aggressivi o stadi avanzati saranno scelte la chemioterapia, basata soprattutto sull'uso di farmaci come il cisplatino, il carboplatino, il paclitaxel e la doxorubicina, somministrati in diverse combinazioni per via endovenosa; o una specifica terapia ormonale, che potrà essere somministrata in casi selezionati.

perdita di peso dopo la rimozione del tumore del fibroma

Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico.