Degradazione meteorica (meteorizzazione) - Wikipedia

La perdita di peso delle rocce. Degradazione meteorica (meteorizzazione)

Degradazione meteorica (meteorizzazione) - Wikipedia

I due processi della degradazione meteorica[ modifica modifica wikitesto ] La degradazione meteorica avviene con due differenti processi che possono agire insieme o separatamente: il primo è di tipo meccanico o fisico: è la disgregazione.

Le rocce e il suolo vengono ridotte in frammenti di varie dimensioni attraverso il contatto diretto con l'atmosfera, la dilatazione termica, l' acquail ghiaccio e le variazioni di pressione ; il secondo è di tipo chimico : è l'alterazione.

la perdita di peso delle rocce i migliori fiocchi di mais per perdere peso

I prodotti generati dalla frantumazione e dall'alterazione chimica che restano in situ, chiamati regolitesi combinano con il materiale organico dando origine al suolo.

Disgregazione meccanica[ modifica modifica wikitesto ] I fattori che contribuiscono alla disgregazione meccanica delle rocce sono essenzialmente fisici: la temperatura, le variazioni di stato dell'acqua e la precipitazione dei soluti in essa contenuti.

la perdita di peso delle rocce guarda come perdere peso velocemente

Il risultato è la disarticolazione in frammenti o clasti delle rocce. La disgregazione meccanica spesso si alterna in sequenza con l'alterazione chimica, questo perché la frantumazione incrementa la superficie esposta all'azione chimica e nel contempo l'azione chimica sui frammenti è in grado di accelerare il processo di disintegrazione meccanica.

Termoclastismo[ modifica modifica wikitesto ] Il termoclastismo avviene in aree a elevata escursione termicacome nei deserti [1]. Durante il giorno la roccia scaldandosi si dilata, mentre durante la notte si contrae. La sollecitazione si manifesta comunque solo negli strati più esterni. Secondo esperimenti condotti in laboratorio, l'alternanza ciclica di inumidimenti ed essiccamenti della roccia dovuta agli sbalzi di temperatura sarebbe la causa della sua disgregazione.

la perdita di peso delle rocce rapida perdita di peso per i pugili

Infatti la pressione di cristallizzazione delle piccolissime quantità di soluti e quella dell'acqua che resta intrappolata tra i granuli durante l'essiccamento e la contemporanea dilatazione termica di granuli e cristalli allontanano tra loro i granuli sufficientemente per separarli fisicamente l'uno dall'altro.

Il termoclasticismo riduce le rocce a grana grossolana o disomogenea o di composizione mineralogica eterogenea in piccoli frammenti e grossi massi più o meno arrotondati. Per effetto del termoclastismo le rocce granitoidi spesso si sfarinano diventando una sabbia arcosica. Le rocce che presentano discontinuità planari foliazione metamorfica, stratificazionelaminazione o sono a grana fine e uniforme o hanno un minerale prevalente possono sviluppare il fenomeno della esfoliazione o desquamazione, ossia il distacco delle parti più superficiali della roccia in forma di foglietti e scaglie spessore da pochi millimetri ad alcuni metri lungo piani circa paralleli alla superficie.

Questa pressione è spesso maggiore della resistenza di molte rocce causandone la conseguente rottura.

Questo ciclo avviene soprattutto in presenza di elevata umidità e frequenti escursioni termiche sopra e sotto zero. Quando l'acqua congela in una fessura, il ghiaccio dilatandosi deforma il punto di giunzione aumentando di fatto la dimensione della frattura, fino a renderla definitiva, con la completa rottura. Poi, quando la temperatura va nuovamente sottozero l'acqua congela di nuovo causando un ulteriore allargamento della frattura.

Cicli ripetuti di gelo - disgelo indeboliscono la roccia, fino al punto di disgregarla in diversi frammenti chiamati clasti che si accumulano sui pendii o occupano interi versanti sotto forma di detrito di falda. I frammenti di queste rocce si disgregano sempre di più in funzione della loro struttura interna. Possono anche formarsi cristalli di ghiaccio in rocce porose.

Questi cristalli crescono attirando l'acqua dai pori circostanti.

Il ghiaccio crescendo indebolisce la roccia, che finalmente si frantuma. Il gessoper esempio è una roccia porosa suscettibile all'azione del crioclastismo. Il gelo-disgelo agisce anche su suoli interessati dal permafrostcon la formazione dei cosiddetti cunei di ghiaccio: sono delle lamine di ghiaccio spesse m che penetrano nel terreno fino a 10 m. Nel giro di parecchi anni si arriverà alla formazione dei cunei.

Rocce | Tecnocontrolli | Prove in sito e di Laboratorio

Probabilmente legati alla formazione dei cunei di ghiaccio sono i suoli poligonali, molto diffusi nelle pianure canadesi e siberiane. Le fessure in questi suoli tendono a disegnare un reticolo la perdita di peso delle rocce poligoni più o meno regolari, ampi da qualche decimetro a molte decine di metri.

Caratteristica di questi suoli è la presenza la perdita di peso delle rocce detriti fini al centro dei poligoni e di detriti più grossolani ai loro margini [3]. Rilascio di pressione[ modifica modifica wikitesto ] Rilascio di pressione nel granito Un'altra possibile causa di disgregazione è il rilascio di pressione: quando la massa di materiale non necessariamente roccioso che sovrasta una roccia è molto pesante, questa è sottoposta a una pressione elevata, come nel caso di rocce al disotto di grandi ghiacciai.

Le rocce ignee intrusiveper esempio il granitosi formano nella profondità della crosta. Sono sottoposte a una fortissima pressione litostatica a causa del peso del materiale sovrastante. Quando l'erosione rimuove tale materiale, la pressione diminuisce e le rocce possono venire alla luce.

In seguito alla diminuzione della pressione, la parte esterna di tali rocce tende quindi a espandersi. L'espansione provoca una tensione che genera delle fratture parallele alla superficie esposta della roccia. Con il tempo, veri e propri 'fogli' di roccia si staccano lungo queste fratture [3]. Azione idraulica[ modifica modifica wikitesto ] Avviene nel momento in cui l' acqua generalmente a causa di violente onde si infiltra rapidamente nelle crepe della rocciaintrappolando uno strato d'aria nella parte inferiore, comprimendola e indebolendo la roccia.

la perdita di peso delle rocce il prometrio mi aiuterà a perdere peso

Quando l'acqua si ritrae, l'aria intrappolata viene improvvisamente rilasciata con forza esplosiva. Questa azione indebolisce la roccia allargando la stessa frattura, il processo aumenta sempre più, consentendo a una maggior quantità d'aria di penetrare durante l'onda successiva.

È uno dei meccanismi che agiscono sulla disgregazione delle scogliere marine.

la perdita di peso delle rocce app per la perdita di peso che si sincronizzano con fitbit

La cristallizzazione del sale o aloclastismo[ modifica modifica wikitesto ] La cristallizzazione produce la disintegrazione delle rocce nel momento in cui una soluzione salina si infiltra nelle fratture ed evaporalasciando all'interno cristalli di sale.

Questi all'aumentare della temperaturaesercitano una pressione sulla roccia limitrofa. I sali che hanno un efficace effetto nel disintegrare le rocce sono: il solfato di sodioil solfato di magnesioe il cloruro di calcio.

Alcuni di questi sono in grado di dilatare il proprio volume anche di tre volte. L'aloclastismo è un processo che agisce soprattutto sui litorali rocciosi per opera degli spruzzi delle onde e nelle zone aride quando evaporano la falda acquifera vicino alla superficie o gli specchi d'acqua formatisi in occasione delle rare piogge [3]. L'azione dagli organismi viventi[ modifica modifica wikitesto ] Azione biologica dei licheni su lava.

La Palma Anche gli organismi viventi possono contribuire alla disgregazione meccanica delle rocce. I licheni e i muschi crescono essenzialmente sulla superficie delle rocce, creando un microambiente chimicamente più umido.

L'aderenza di tali organismi alle rocce, intensifica sia l'azione fisica sia chimica, creando delle microfratture nella loro struttura e accelerando la velocità di degradazione rispetto alla roccia non ricoperta da licheni. I buchi scavati dagli animali soprattutto invertebrati disturbano lo strato di terra adiacente alla superficie della roccia, incrementando l'azione dell'acqua e degli acidied esponendola a un processo di ossidazione.

Un altro esempio ben conosciuto di disgregazione causata all'azione degli animali è dovuto alle foladi, una specie di molluschi bivalvi. Questi animali sono in grado di 'perforare' le rocce carbonatichecome avviene nelle scogliere calcaree di Capo Flamboroughnello Yorkshire ; questi fori rappresentano un'ulteriore minaccia all'integrità delle scogliere [6].

Menu di navigazione

Alterazione chimica[ modifica modifica wikitesto ] Le rocce ignee e metamorfiche sono costituite da minerali formatisi da reazioni chimicamente stabili entro determinati campi di valori di temperatura, pressione e di composizione chimica dei fluidi associati; le stesse considerazioni sono applicabili ai minerali che precipitando formano il cemento delle rocce sedimentarie solidificate.

L'affioramento di queste rocce sulla superficie terrestre di conseguenza le sottopone a trucchi dimagranti veloci condizione di disequilibrio chimico-fisico, nella quale i minerali presenti reagiscono con trasformazioni comunemente definite come alterazioni della roccia. Dissoluzione[ modifica modifica wikitesto ] Effetto della dissoluzione chimica su un affioramento di roccia calcarea, accentuata dalla presenza di la perdita di peso delle rocce che hanno guidato lo sviluppo tridimensionale rapporto delle macro di perdita di grasso fenomeno La dissoluzione è il passaggio in soluzione dei minerali di una roccia o di un suolo.

L'acqua da sola è in grado di sciogliere pochissimi minerali molto solubili, come quelli costituenti le evaporiti gessianidritisalgemmaecc. Vi sono tre gas presenti nell'atmosfera che possono contribuire al processo di dissoluzione. Il biossido di zolfoSO2, prodotto dalle eruzioni vulcaniche o proveniente dai combustibili fossili, è in grado di trasformarsi in acido solforico e, cadendo al suolo sciolto nella benefici degli integratori bruciagrassi, causare la dissoluzione delle rocce.

Tutte le formule utilizzate per calcoli di geotecnica per i professionisti

Attacca, ad esempio, il carbonato di calcio dei calcari, insolubili, trasformandolo in solfato di calcio biidrato, cioè gessoche è solubile e viene lisciviato. Tuttavia uno dei processi principali di dissoluzione riguarda le rocce carbonatiche. Essi non si legano in modo stabile per precipitare il bicarbonato di calcio, a meno che non si abbia un'evaporazione del solvente. È quanto avviene continuamente nelle argille: nella stagione delle piogge esse si gonfiano fino a diventare plastiche e in grado di fluire lungo un pendio come una colata di fango.

Nei periodi siccitosi, invece, perdono l'acqua intrappolata nel reticolo dei minerali e si contraggono, crepandosi in superficie e indurendosi notevolmente [3].

Idrolisi[ modifica modifica wikitesto ] L'azione più importante l'acqua la svolge sui silicatiche sono i principali costituenti delle rocce, attraverso l'idrolisi. È questo un processo chimico complesso e non ancora del tutto chiarito.

Successivamente una parte dei metalli si ricombina con tutta o parte della silice colloidale per formare i minerali delle argillementre la restante parte, reagendo con il diossido di carbonio CO2 o con sostanze organiche o con altri sali presenti nell'acqua, resta in soluzione sotto forma di ioni o colloidi insieme all'eventuale silice colloidale residua.

La sedimentazione avviene per strati successivi. I processi nel loro insieme prendono il nome di diagenesi processi diagenetici.