In City Golf Cortina 2013, 12-13 luglio

IN CITY GOLF: UN SALTO NELLA STORIA

Venerdì 12 il Trampolino Olimpico d'Italia di Cortina d’Ampezzo è diventato
la buca di golf più bella del mondo per il contest aperto a tutti.
Sabato 13 gran finale con 18 buche nel centro della Regina delle Dolomiti

Cortina d'Ampezzo, 12.07.2013 – Salire i 72 metri che portano in cima al Trampolino Olimpico d'Italia è un'emozione forte. Trovarsi in cima alla rampa dalla quale si sono scritte pagine di storia dello sci un evento impagabile. In questo modo, con un hole in one contest, ha preso il via la tappa di Cortina d'Ampezzo di In City Golf 2013. In palio per il contest un'Audi A1 Sportback e per tutti l'emozione di giocare da un monumento mondiale: “Quando mi ricapita di poter giocare da qua su? - hanno detto entusiasti quanti hanno tirato, aggiungendo – È un colpo complicato dato il vento e poi bisogna superare la paura dell'altezza, ma come fanno a lanciarsi con gli sci?!”. Presenti al contest anche la “little sister” di Giulia Sergas, Angelica Moresco, vincitrice del Campionato Nazionale Ragazze, con la sorellina Beatrice (11 anno handicap 5). Le due si sono esibite con Beatrice cha ha lanciato la propria pallina a 1 metro dalla buca, dopo i 210 di volo, superando la sorella di un paio di metri. Il ricavato della giornata è stato devoluto interamente all'Associazione Promozionale Sociale Sipario di Firenze che da anni progetta, organizza e gestisce momenti formativi e di svago per ragazzi con ritardo mentale. Il primo giorno si è concluso con la un aperitivo al Rifugio Faloria, dove sono state rese note le partenze delle 18 buche di sabato 13 luglio e spiegato il regolamento. Infatti, la Regina delle Dolomiti ha deciso di raddoppiare e così, nel proprio cartellone culturale, artistico e sportivo di livello assoluto, anche il golf è diventato protagonista con ben due giorni unici. Dopo l'apertura con il hole in one contest, 18 buche hanno vestito il paese per una sfida affascinante. Gli invitati possono effettuare l'intero percorso a piedi e affrontare le diverse prove come il putt sul ghiaccio e dentro la funivia Faloria in movimento, ma anche il drive nel palazzo del ghiaccio con un portiere che tenta la parata o lo spettacolare colpo dalla finestra del Bar dello Sport. Il paese è stato trasformato in un vero campo urbano con pannelli scenografici che raffigurano grandi campi e i green di Brilliant8 sui quali sfidarsi. “I VIP di questa due giorni sono le persone comuni, abbiamo portato il golf alla gente grazie alle città che hanno deciso di trasformarsi in buche uniche, le più belle del mondo, per un giorno”. Ha raccontato Kurt Anrather, titolare di Sports & More e ideatore dell'evento. Così dopo il via dall'Arena di Verona, In City Golf è tornato alle proprie origini nella cittadina più glamour dell'intero arco alpino.

ARENA VERONA, Lancio Internazionale In City Golf 2013

Verona capitale del Golf spettacolo

Grande successo per il lancio dall'Arena

Il golf a Verona lo scorso 26 giugno è stato al centro del Mondo. L’occasione, la quarta edizione di In City Golf che ha preso il via da un arcovolo dell'Arena sul quale è stato posizionato il tee di partenza della singolare gara disputata nella ‘Piccola Roma’ (il video del lancio è visibile su http://www.youtube.com/watch?v=d6_3_NJ5ljI&feature=youtu.be)

A bordo del green, posizionato a 52 metri di distanza, c’erano tanti appassionati provenienti da ogni angolo del globo. “Non avrei mai creduto possibile una cosa del genere” ha detto Ricardo, un turista brasiliano, invitato a provare l’ebbrezza di tirare un colpo da uno dei monumenti più celebrati dalla storia. Insieme a lui tanti italiani, giapponesi, brasiliani, senegalesi ad applaudire lo show messo in mostra ancora una volta da Sports & More di Kurt Anrather, un format vincente all’insegna dello spettacolo che dopo Cortina e Firenze il prossimo anno arriverà anche nella città di Giulietta e Romeo con un vero torneo cittadino sulle 18 buche.

La veronese Veronica Zorzi, la milanese (fiorentina d’adozione Federica Dassù (vincitrice di 6 Open, ora tecnico del settore femminile della Federgolf), la trevigiana Anna Rossi e la milanese Alessandra Averna, oltre  alla sorpresa dell’ultimo momento, l’azzurra Laura Lonardi, anch’ella veronese, hanno dovuto superare l’emozione ma anche la difficoltà di giocare con palline morbide verso il green che Brilliant8  ha posato sulle antiche pietre di piazza Brà.

Proraso premia il miglior giocatore e allenatore di Serie A

Lo storico brand fiorentino di prodotti per la rasatura, sponsor ufficiale del massimo campionato italiano e naming sponsor per la fase playoff della stagione 2012-13 di Serie A e A2, a margine della premiazione dei campioni d’Italia della Migross Asiago, ha premiato il miglior allenatore e giocatore della stagione appena andata in archivio: a ricevere il premio l’allenatore del Valpellice Bodino Engineering Mike Flanagan e l’attaccante della compagine piemontese Rob Sirianni.

Lo stesso Sirianni, insieme all’attaccante dell’Asiago Luca Rigoni, sono stati infine sottoposti all’operazione di rasatura al termine del match.
Al centro della pista i due atleti, molto divertiti, sono stati fatti accomodare su una sedia e un barbiere professionista ha avuto l’onore di raderli, con i prodotti del celebre marchio fiorentino.

Sito ufficiale: www.proraso.com/
Giro di esplorazione dal "Pastificio Felicetti"

Mondiali Sci Nordico Trentino Fiemme2013

L'ex saltatore con gli sci tedesco, Dieter Thoma (campione olimpico e mondiale e vincitore del Torneo dei quattro trampolini) e l'ex campione di sci nordico, Peter Schlickenrieder (argento a Salt Lake City 2002) nel loro tempo libero hanno visitato lo stabilimento Pastificio Felicetti, per essere introdotti nel processo di produzione della pasta nelle Dolomiti.

Audi In City Golf Firenze 2012

Il vicesindaco Nardella: “18 buche nel patrimonio mondiale dell’Umanità, tutti si chiedevano se fosse uno scherzo”
La Sovrintendente Acidini: “In città ci sono altri luoghi eccellenti ed altri anelli da aggiungere alla catena…”

FIRENZE ENTRA NELLA STORIA DEL GOLF
AUDI IN CITY 2012, UN SUCCESSO IN TRE MOSSE

Firenze, 15 ottobre – Tre sono le ragioni del successo di Audi In City Golf, l’evento-spettacolo del 2012 snodatosi in tre diversi momenti: il lancio mondiale del 5 aprile dai 77 metri della fiorentina Torre di Arnolfo con la campionessa mondiale Giulia Sergas; la prima tappa di Cortina del 13-14 luglio; la conclusione del circuito con le  18 buche del 5-6 ottobre nel cuore storico della città rinascimentale (video al seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=ogZI8kUTlbs)


Prima ragione: il torneo di Firenze si è inserito,  sorprendentemente, fra le proposte dei visitatori  in una delle giornate di massima affluenza dell’anno, e si calcola 100mila contatti fra spettatori e turisti che hanno dimostrato interesse per la gara o per l’iniziativa. Un dato interessante, soprattutto per la presenza dei giovanissimi sul percorso, tanto che  intere scolaresche  hanno voluto partecipare direttamente al gioco facendo il tifo e le “ole” per chi giocava: una cartolina in piccolo di quanto accaduto alla Ryder Cup, e anche per il coinvolgimento dei turisti americani, cinesi, giapponesi, spagnoli, britannici. Ciò dimostra l’internazionalità di questo sport e la bontà della formula dell’evento che è una festa del golf planetaria ideata dalla “Sports & More” di Kurt Anrather con contenuti promozionali, sociali, la volontà di valorizzare le bellezze d’Italia: da un lato il paesaggio e la vocazione olimpica di Cortina e dall’altra Firenze con la sua storia e un patrimonio d’arte che vale, come sostengono, un terzo di quello mondiale. Un progetto realizzato con il contributo di 72 giocatori-testimonial, campioni di golf e altre discipline, personaggi dello spettacolo, imprenditori, grandi sportmen  e e valorizzato dai media con una copertura che va oltre la gara tradizionale, proprio per l’originalità, il clima di partecipazione e gli scopi.

Seconda ragione: Firenze ha puntato su questi eventi che fanno spettacolo con l’obiettivo di richiamare l’attenzione sull’appuntamento clou del prossimo anno, ovvero i Mondiali di Ciclismo del 2013 che per la prima volta  si disputano in Toscana. Audi in City Golf 2012 è stato certamente uno dei più sorprendenti, una dimostrazione del fatto che la città di Dante e di Botticelli, di Leonardo e Michelangelo, può essere sempre più riconosciuta anche nel suo ruolo di Città Europea dello Sport.

Terza ragione: l’aspetto golfistico in senso stretto. E su questo sport punta molto il Comune di Firenze sia per mostrare un volto di città non solo esclusivamente legata alle sorti calcistiche, ma proprio perché c’è un interesse diretto per la promozione del golf-disciplina fra le scuole e per l’apertura di un nuovo impianto a pochi minuti dal centro.
“Questo torneo - ha dichiarato il vice-sindaco di Firenze Dario Nardella nel tracciare un bilancio della manifestazione - oggi è forse un record, anche se tutti si chiedevano se fosse uno scherzo…Per la prima volta un torneo di golf di 18 buche si è svolto in un’area considerata patrimonio mondiale dell’Umanità, come è il centro storico di Firenze. Non possiamo che complimentarci, non c’era miglior modo per cominciare una collaborazione importante che farà parlare di Firenze nel Mondo. Inoltre, ritengo che si debba fare di più per il golf e in tal senso noi stiamo lavorando molto anche sui giovani”.
Infine è arrivato il riconoscimento della Sovrintendenza delle Belle Arti, e cioè di chi giustamente all’inizio poteva guardare con perplessità e preoccupazione a  una gara  che ha “occupato” le grandi piazze di Firenze, lambito monumenti, fontane, opere d’arte, che è entrata nel magico Giardino di Boboli e che ha attraversato gli Uffizi, il museo italiano più visitato. “Il bilancio di questo evento è stato positivo – ha commentato Cristina Acidini, Sovrintendete del Polo Museale Fiorentino, anticipando un possibile bis - Si è cercata la migliore opportunità per renderlo memorabile, e francamente una palla da golf non era mai entrata nel giardino dei Medici, perché nessuno ci aveva mai pensato. Il torneo ha toccato 18 luoghi eccellenti, ma Firenze ne ha molti altri e c’è spazio per altri anelli da aggiungere a questa catena…”.

Audi In City Golf Cortina 2012

A Cortina "grandi firme" Audi In City Golf 2012

Settanta giocatori, diciotto vincitori (uno per ogni buca del torneo), un grande trionfatore: Audi In City Golf 2012

Gli organizzatori avevano promesso grande spettacolo e grande spettacolo è stato sabato 14 luglio nel cuore di Cortina, la perla delle Dolomiti per l’edizione 2012 di Audi In City Golf, originale torneo “cittadino” a 18 buche nelle vie, nelle piazze e nei luoghi più suggestivi del capoluogo ampezzano. Sulla Pista di Bob o in cima al Trampolino del salto, sul tetto o sul ghiaccio dello Stadio Olimpico o in centro storico, all’interno dei negozi o di prestigiosi alberghi cortinesi; di certo, chi ha partecipato all’evento realizzato per il terzo anno consecutivo da Sports&More in collaborazione con il Comune di Cortina, Cortina Turismo e GIS non dimenticherà le emozioni provate in un weekend davvero ricco di sorprese, graziato anche dal tempo che ha miracolosamente tenuto e arricchito dalla presenza di grandi personaggi dello sport e non solo.

Da Giulia Sergas, ancora una volta madrina della manifestazione e numero 1 nel ranking mondiale del golf italiano, recentemente ai piedi del podio agli US Open, al grande Pietro Piller Cottrer campione olimpico e mondiale di sci di fondo, a Stefan Besson nazionale sudafricano di rugby in forza al Rovigo, dalla campionessa di tiro al piattello double track Giò Pasello, al grande pilota di F1 e Formula 3.000 Emanuele Pirro, tutti accomunati da una unica, grande passione per il golf, ammaliati dal fascino delle Dolomiti ampezzane.

Un week end ricco di emozioni e suggestioni che ha preso il via venerdì pomeriggio sul balcone naturale del Faloria, con il tradizionale appuntamento alla “buca 19” per il saluto di benvenuto ai golfisti e agli ospiti presenti a Cortina.

Poi, dopo la presentazione serale del torneo al Grand Hotel Faloria alla presenza del Sindaco di Cortina Andrea Franceschi, sabato 14 luglio finalmente si è fatto sul serio. Un collaudato ed affiatato team di una cinquantina di persone della Sports and More guidate dall’istrionico Kurt Anrather ha fatto sì che dalle parole si passasse ai fatti. Un torneo a 18 buche, tutte diverse, tutte originali, tutte con un certo grado di difficoltà.

Un percorso divertente, ma allo stesso tempo impegnativo che ha permesso ai giocatori di conoscere anche aspetti insoliti e diversi di Cortina oltre alla possibilità di vedere strutture sportive dal fascino unico. Si pensi solo alla pista da bob e “riaperta” solo per l’occasione così come per il trampolino del salto. Un lancio (ed una vista) a quasi 100 metri d’altezza: il tutto unico e indescrivibile. Per Cortina che ospitò le Olimpiadi del 1956, è stata anche l’occasione per promuovere la propria immagine.

Come detto, diciotto buche e diciotto diversi vincitori per altrettanti premi particolarmente ambiti e apprezzati. Nessuno dei protagonisti è stato però in grado di mettere in buca la pallina che dal trampolino del salto avrebbe garantito una prestigiosa automobile: l’ AUDI A1 che dunque, per quest’anno, è rimasta in garage. Alla fine però il premio più bello lo hanno comunicato gli organizzatori della Sports and More garantendo che anche per i prossimi anni, Audi In City Golf, con l’aiuto dell’amministrazione comunale e degli sponsor, tornerà protagonista a Cortina d'Ampezzo.

Ora però l’attenzione si sposta alla prossima tappa di Audi In City Golf 2012. Il 5-6 ottobre si replica a Firenze nel centro storico della capitale italiana dell’arte e della cultura. Anche in questo caso si preannuncia un evento davvero unico e singolare. Una sorta di pacifica invasione della città viola che, ne siamo certi, in riva all’Arno, in Piazza Michelangelo, o a Palazzo Pitti, sarà salutata con divertita e ammirata partecipazione da tutti i presenti.

Sito ufficiale: sports-more.it/it/gallery_images.php?showdetail=74
1° Lancio dal Palazzo Vecchio a Firenze

Una combinazione di cultura, arte, storia e sport: Questa era la grande sfida in occasione del 1° Lancio dalla Torre Arnolfo di Palazzo Vecchio a Firenze lo scorso 5 aprile.

La professionista Giulia Sergas su 10 tentativi è riuscita in un colpo di precisione ad "imbucare" 3 volte sulla bandiera Audi posizionata su un green di 200 mq al centro di Piazza della Signoria.

Uno spruzzo di pioggia giusto un minuto prima non ha rovinato la grande festa e centinaia di persone hanno potuto assistere a questa gara altamente spettacolare.

Il tour "Audi In City Golf 2012" che si apre a Cortina d'Ampezzo (13-14 luglio) col gran finale a Firenze (5-6 ottobre) è stato presentato in occasione di una conferenza stampa presso la "Sala Incontri" di Palazzo Vecchio davanti ad una sala affollata di giornalisti e non.

Associazioni dell'Alto Adige alla gara di Salto Speciale in Val di Fiemme

Salto Speciale Maschile a Predazzo

Alla gara di Salto Speciale dal trampolino a Predazzo in Val di Fiemme il 4 febbraio 2012 erano presenti anche diverse associazioni sportive e non dell'Alto Adige.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a questa iniziativa promossa da Sports&More in collaborazione con il team di Radio Antenne!
Per noi siete VOI i veri protagonisti - perchè è solo grazie a voi che vive lo Sport!

Audi In City Golf Cortina 2011

Audi In City Golf Cortina d'Ampezzo 2011

 

Grandi firme per Audi In City Golf 2011
A Cortina il torneo cittadino regala emozioni e sorprese
Con Giulia Sergas ospiti come Pietro Piller

Cottrer e Siniša Mihajlovic

 


Da Giulia Sergas professionista #1 del golf italiano e madrina della manifestazione, che ad aprile aveva “lanciato”  il torneo con un colpo ad effetto sospesa nel cielo sul tetto della Funivia Faloria, a Massimo Scarpa allenatore della nazionale italiana di golf, da Pietro Piller Cottrer campione olimpico e mondiale di sci di fondo, a Stefan Besson nazionale sudafricano di rugby in forza al Rovigo, dal grande “vecchio” del giornalismo sportivo italiano Rolly Marchi ad un grande ex del fondo come il gardenese Peppi Ploner ed ancora il tecnico azzurro della disciplina Marco SelleEva Lechner campionessa di MTB, tutti accomunati da una unica, grande passione per il golf, ammaliati dal fascino delle Dolomiti ampezzane.

 

Ospite d'onore della serata di gala che ha concluso il torneo, nella splendida cornice della Club House del Golf Club Cortina, l'allenatore della Fiorentina Siniša Mihajlovic.

Vedi galleria immagini!


Audi In City Golf Cortina 2010