Perdere peso: quando preoccuparsi

Perdita di peso cosa vuol dire

Perdita di peso. Ecco quando è il caso di preoccuparsi. Potrebbe trattarsi di un tumore, ma anche di tante altre condizioni che meritano di essere approfondite attraverso una serie di analisi. Quando allarmarsi dunque?

In molti casi il calo di peso è semplicemente legato a una volontaria modifica del proprio regime alimentare per fini salutistici o estetici. Perdita di peso fisiologica Il tipico esempio di una perdita di peso fisiologica è quello del calo ponderale che si registra nei neonati nel corso dei primissimi giorni di vita.

perdere peso con i pattini a rotelle

In diversi casi la perdita di peso, infatti, è uno dei molteplici segni che possono essere associati a una patologia più o meno grave. Le patologie che annoverano la perdita di peso nella loro sintomatologia sono moltissime ed è veramente arduo elencarle tutte; ci limiteremo quindi a indicare le cause principali e maggiormente significative.

portachiavi con ciondolo per la perdita di peso

Si devono poi ricordare diverse patologie che interessano il fegato fra cui cirrosi epaticavarie forme di epatite e steatosi epatica. Linfomi — I linfomi che coinvolgono la zona intestinale annoverano fra la loro sintomatologia calo ponderale, dolenzia addominale, occlusione e malassorbimento.

adattogeni per la perdita di grasso

Fra le principali patologie causa di malassorbimento vanno citate la celiachia e la fibrosi cistica. Vanno ricordate poi alcune intolleranze fra cui quella al lattosioal fruttosio e al saccarosio.

È importante identificare tempestivamente queste situazioni, che potrebbero essere la conseguenza di una malattia severa o cronica ed è stato osservato che, soprattutto negli anziani, è associata a peggiori condizioni di salute generale. In linea generale il peso corporeo raggiunge un massimo intorno alla sesta decade di vita, si mantiene stabile fino agli 80 anni, per poi calare gradualmente. Il senso della fame tende a calare anche a causa della diminuzione della percezione gustativa e olfattiva che rendono il cibo meno allettante.

Malattia di Whipple — Nota anche come lipodistrofia intestinale, è una patologia cronica sistemica causata da un batterio, il Tropheryma whippelii. È caratterizzata da una perdita di peso progressiva associata a diversi altri segni e sintomi quali dolori addominali, diarreasteatorreafebbreartralgia, iperpigmentazione cutanea, linfoadenopatia e splenomegalia.

Malattia di Chagas — Nota anche come tripanosomiasi americana, è una patologia infettiva causata da un protozoo, il Tripanosoma cruzi. È caratterizzata da perdita di peso associata a diversi altri segni e sintomi fra cui anemiacachessia, disfagiadolore addominale, gonfiore addominalenausea e febbre.

cambiamento della forma del corpo dopo la perdita di peso

Altri segni e sintomi riconducibili alla presenza di questa patologia sono poliuriapolidipsiaiperglicemia e glicosuria. Sovrallenamento — Si tratta di una condizione patologica molto complessa che investe la sfera fisica, eco slim è falso comportamentale e quella emotiva e che non è facile da diagnosticare e confusa con altre problematiche; nel vero sovrallenamento il soggetto, pur assumendo un numero sufficiente di calorie, non mantiene il proprio peso.

Interpretazione di alcuni reperti nella perdita di peso involontaria La perdita di peso involontaria generalmente si sviluppa nel corso di settimane o mesi. Questa trattazione si concentra su pazienti che si presentano per la perdita di peso, piuttosto che quelli che perdono peso come conseguenza più o meno attesa di una malattia cronica nota p. Inoltre, l'accumulo di edema p. Oltre alla perdita di peso, i pazienti possono presentare altri sintomi, come anoressia, febbre, o sudorazione notturna a causa della malattia di base. A seconda della causa e della sua gravità, possono anche essere presenti sintomi e segni di carenza nutrizionale vedi Carenza, dipendenza e tossicità vitaminica.

Altre patologie — Altre patologie annoverabili fra le cause di perdita di peso più o meno perdita di peso cosa vuol dire sono AIDSamebiasi, amiloidosiemocromatosiistoplasmosi, ossiuriasi, osteomielite, pemfigo volgare, sifilide, spondilite anchilosantetifo e tubercolosi.

Articoli correlati.

Ipertrofia e dimagrimento: la migliore strategia