Metti alla prova la tua conoscenza

La tristezza causa la perdita di peso. Sintomi della Depressione

Le persone che soffrono di depressione vivono in una condizione di costante malumore, con pensieri negativi e pessimistici circa sé stessi e il proprio futuro. Statisticamente le donne sono più colpite degli uomini e la comparsa del disturbo generalmente avviene tra i 30 e i 40 anni. Ma essere tristi significa essere depressi? La risposta è no. Per una persona che soffre di depressione anche le banali attività quotidiane come alzarsi la mattina, mangiare e prendersi cura di sé, risultano estremamente difficili e faticose.

Ovviamente, non tutte le situazioni in cui una persona non mangia più sono da addebitare alla depressione. Tutti hanno esperienza di situazioni di vita in cui viene richiesto qualcosa in più del solito da parte del mondo.

E la normalità torna. La mancanza di appetito dipendeva da qualcosa che stava accadendo nel mondo intorno a noi.

La depressione

Il caso della depressione è diverso. Il problema non è il mondo esterno, ma il mondo interno. Guardiamo bene: le cose si complicano. Si complicano perché i cambiamenti che avvengono dentro di sé non sono mai indipendenti da quello che succede fuori.

Luca ha si è separato.

Quali sono i segni della depressione a cui prestare attenzione?

Dopo 14 anni di matrimonio, la coppia non ha più retto. Ora si tratta di decidere in che modo gestire gli oggetti, i rapporti, il tempo con suo figlio. Gli amici gli dicono di tirarsi su, ma a Luca sembra quasi che la sua vita sia finita. Chi se lo prende, alla sua età?

La distimia: il peso continuo della tristezza

Poi non ha neanche tempo di cercare nessuno. E, soprattutto, non ha voglia. Quasi sempre produce delle mini-depressioni, normali e superabili.

Sintomi affettivi della depressione Generalmente chi soffre di depressione mostra un umore depresso, una marcata tristezza quasi quotidiana. Sembra che vi sia un vero e proprio dolore di vivere, che porta non riuscire a godersi più nulla. Infatti la perdita di piacere nello svolgere hobby o attività che prima erano attivamente ricercate si trasforma in una caratteristica sempre presente nei disturbi depressivi. La persona si sente spossata e stanca anche in assenza di attività motoria. In genere vi è una perdita di peso e un dimagrimento.

Quando un evento come questo ma ne bastano anche di assai più banali si incontra con una persona predisposta a sviluppare depressione, ecco che spunta fuori il problema. Mancanza di appetito. Quando si tratta di depressione.

bevande mix dimagranti

Si rischia di stare male. Quando arriva questa consapevolezza, arriva anche un conflitto.

tè dimagrante egiziano

Trovare le forze e la motivazione per mangiare è spossante e allo stesso tempo si sa che è necessario. Tristezza, senso di colpa, perdita di interesse verso i propri progetti e verso se stessi. Anzi, ci si sente più che altro sbagliati e colpevoli, come se ci si fosse tirati addosso una meritata sciagura.

Perdita di peso involontaria

Mancanza di appetito e depressione. Un bilancio. Si arriva ad un punto in cui si crea un equilibrio doloroso fra desiderio di stare bene, paura per la propria salute e una forza che spegne ogni desiderio vitale, suggerendo che non ci si merita di star bene. Ad un certo punto, qualcosa incrina questo equilibrio.

Stress e squilibri di peso: lo stress fa ingrassare o dimagrire?

Col tempo, si è la tristezza causa la perdita di peso a saltare pasti interi. La cosa sorprendente e questo è in grado di pensarlo solo mesi dopo è che nonostante avesse fame, non aveva voglia di mangiare e si sedeva a tavola solo quando lo stomaco brontolava insistentemente.

Assieme al sapore del cibo, se ne andava piano il gusto per le altre attività. Non è che non abbia tempo… non le viene neanche in mente, non ha voglia. E si sente stanca.

C'è un legame tra peso corporeo e depressione?

Le sembra che fra lei e il mondo ci sia un pesante filtro. Non le sembra neanche un vero e proprio problema. Stanno insieme per due anni, poi le cose iniziano ad andare meno bene; si lasciano.

Pian piano, il problema del cibo ritorna. Ora, di nuovo non ha appetito.

Dimagrimento bloccato? Come riprendere la perdita di peso

In più si rende conto di sentirsi triste. Certo, ci teneva a lui, è finito qualcosa di importante… ma le sembra che ci sia anche altro.

avatar di perdita di peso virtuale

Come se ci fosse sempre stata questa tendenza, questo rischio. Si chiede se non sia depressa. Cerca informazioni, ci pensa, sta male: arriva da uno psicologo. Assieme a lui, inizia a fare chiarezza sui propri sentimenti, e sulla sensazione di essere sempre stata incline alla depressione. Nella terapia trova le risorse per riuscire ad occuparsi dei pensieri e le abitudini che mettono a rischio la sua salute e la fanno stare male.

Depressione? Mancanza di appetito e dimagrimento.

Anna inizia a riprendere il controllo della propria vita. Quando un paziente arriva a parlarmi della sua depressione, so che fa un grosso atto di fiducia. Non solo verso di me: verso se stesso. Verso la possibilità di cambiare le cose.