Sjögren - Disturbi di ossa, articolazioni e muscoli - Manuale MSD, versione per i pazienti

La sindrome di sjogren può causare perdita di peso

Contenuto

    vlcc perdita di peso hyderabad

    Colpisce principalmente le ghiandole esocrine, in particolare ghiandole salivari e lacrimali, causandone una progressiva riduzione della capacità secretoria.

    Ne deriva quindi una sintomatologia peculiare caratterizzata da secchezza di occhi e bocca.

    i fiocchi di mais mangiano la perdita di peso

    Sintomi La sintomatologia tipica della SS è rappresentata dalla cosiddetta sindrome sicca, conseguenza della ridotta produzione di saliva e lacrime. La secchezza di occhio e bocca favorisce lo sviluppo di piccole lesioni a livello di lingua, mucosa orale o della cornea che a loro volta aggravano la sintomatologia. Saliva e lacrime, oltre alla loro azione lubrificante, svolgono anche una funzione antibatterica, pertanto una loro ridotta produzione espone i pazienti ad un aumentato rischio di candidosi del cavo orale, carie dentaria, piorrea ed infezioni cherato-congiuntivali.

    come perdere peso e aumentare l altezza

    Ne deriveranno tosse, secchezza nasale, prurito e secchezza genitale e cutanea; vi è inoltre un maggior rischio di sviluppare infezioni delle vie respiratorie, gastriti atrofiche o pancreatiti. Diagnosi La diagnosi di SS viene posta in base ad una valutazione di diversi aspetti clinici come esame obiettivo, esami di laboratorio ed alcuni specifici accertamenti strumentali per lo studio della funzione delle ghiandole salivari e lacrimali.

    dimagrimento con performix sst

    I principali esami strumentali che consentono lo studio della morfologia e della funzione ghiandolare e quindi di utilità diagnostica sono: Ecografia delle ghiandole salivari: è un esame di semplice esecuzione ed innocuo per il paziente che consente di valutare morfologia, volume e struttura delle ghiandole salivari.

    Tuttavia, essendo un esame costoso, è meno ripetibile nel tempo Test di Shirmer: è un test semplice che misura la secrezione lacrimale; si esegue apponendo una piccola strisciolina di carta bibula millimetrata nel fornice congiuntivale e misurando dopo 5 minuti il livello di impregnazione della cartina. Se il livello di imbibizione è inferiore a 10 mm il test è considerato indicativo di secchezza oculare Biopsia delle ghiandole salivari minori: è un esame mini-invasivo che prevede il prelievo in anestesia locale di un piccolo campione di mucosa del labbro inferiore per verificare la presenza di un infiltrato infiammatorio a livello delle ghiandole salivari minori.

    bruciagrassi fuoco greco

    Gli immunosoppressori più utilizzati sono: ciclofosfamide, azatioprina, metotrexato, micofenolato, ciclosporina A e leflunomide. I più promettenti sembrano quelli in grado di ridurre il numero o la replicazione dei linfociti B, in particolare Rituximab e Belimumab.