Lassativi per dimagrire

La salute dell intestino perde peso, Effetti collaterali

Tempo di lettura: 4 min Pancia gonfia e difficoltà nel perdere peso?

la salute dell intestino perde peso

Potrebbe trattarsi di disbiosi intestinale. Aggiornato il: 21 giu Hai spesso la pancia gonfia, soffri di meteorismo, flatulenza, cattiva digestione, alito cattivo, sindrome del colon irritabile, stitichezza o diarree frequenti? Ti senti spesso stanco o sei soggetto ricorrenti infezioni bronchiti, tracheiti, candidosi, vaginiti?

la salute dell intestino perde peso

Hai frequenti sbalzi d'umore e sei spesso irritabile? Potrebbe essersi instaurata una condizione di disbiosi intestinale.

Disintossicare il Colon in modo Naturale

In condizioni fisiologiche il microbiota è in equilibrio e garantisce un buono stato di salute generale. La disbiosi intestinale causa inoltre un forte abbassamento delle difese immunitarie. Questo dato ci fa comprendere quanto importante sia mantenere un microbiota in equilibrio.

la salute dell intestino perde peso

Sulla base dei sintomi e delle complicanze ad essa associate, la disbiosi intestinale è inquadrabile come una vera e propria una malattia invalidante la qualità di vita del soggetto che ne risulta affetto. Il disbiosi test permette di dosare a livello urinario due markers, Indicano e Scatolo.

la salute dell intestino perde peso

L'utilizzo irresponsabile di antibiotici e un'alimentazione scorretta e ricca di cibi raffinati e trattati chimicamente sono le principali cause della disbiosi intestinale. Per contrastare la disbiosi e riportare il microbiota ad una condizione di equilibrio eubiosiè dunque necessario in primis apportare delle modifiche alla nostra alimentazione.

la salute dell intestino perde peso

Utilizzando prodotti prodotti per lo più freschi, meglio se provenienti da agricoltura biologica o biodinamica. Riducendo la salute dell intestino perde peso il consumo di prodotti confezionati e a lunga conservazione. Riducendo drasticamente il consumo di zuccheri semplici, dolciumi, snack e bevande zuccherate.

L'alimentazione mediterranea, ricca in cereali integrali pasta di frumento, riso, orzo, farro, grano saraceno, migliolegumi fagioli, ceci, lenticchie, piselli, favefrutta e verdura, frutta a guscio e semi oleosi, olio extravergine d'oliva, prodotti ittici in particolare pesce azzurroche presuppone un consumo contenuto volte alla settimana di carne e prodotti caseari e un limitato utilizzo di carni conservate insaccati e salumi rappresenta, ad esempio, un'ottima strategia.

la salute dell intestino perde peso

Anche una cura con probiotici vivi, risulta fondamentale per il mantenimento e il ripristino dell'equilibrio intestinale. E' opportuno utilizzare dei preparati che contengano diversi ceppi probiotici, in particolare bifidobatteri, microorganismi maggiormente rappresentati nell'intestino tenue e di lattobacilli es. Lactobacilli acidophilus, rhamnosus, paracaseimicroorganismi più rappresentativi dell'intestino crasso, in particolar modo nel colon.

Vedi anche: lassativi ; lassativi naturali ; tisana lassativa ; alimenti lassativi Perché si usano I lassativi non sono una scelta felice per dimagrire. In effetti, nonostante molte persone ricorrano ai purganti per perdere peso velocemente, si tratta di un vero e proprio affronto alla salute ed all'intelligenza umana. Si tratta tuttavia di un dimagrimento fittizio, dato che la perdita di peso non è associata ad una riduzione significativa della massa grassavero obiettivo di qualsiasi programma dimagrante. Il secondo meccanismo con cui i lassativi aiutano a "dimagrire" consiste nella riduzione della quantità di nutrienti assorbita, dato che accelerano in maniera sensibile il transito intestinale. Effetti collaterali L'abuso di lassativi per dimagrire va a discapito della propria salute, dato che l'effetto tanto ricercato si associa a spiacevoli effetti indesiderati, come diarreaflatulenzadolori addominalidebolezza, spossatezzasquilibri elettrolitici ipopotassiemiadisidratazione e, in caso di uso prolungato, alterazioni della flora batterica intestinale disbiosimelanosi del colonosteomalacia e colite ipotonica con conseguente stipsi cronica.